L’amica geniale: l’intreccio e la divisione di due linee parallele

Il primo libro della quadrilogia “L’amica geniale” di Elena Ferrante inizia con l’incontro e poi la successiva amicizia tra due bambine; Elena Greco, detta Lenù e Raffaella Cerullo, soprannominata Lila.

Il libro segue le due protagoniste, prima bambine, poi adolescenti, raccontando il rapporto che le lega e le vicissitudini affrontate insieme in una realtà difficile come quella della periferia napoletana tra gli anni Cinquanta e i primi Sessanta.

Durante gli anni dell’adolescenza vedremo il loro rapporto cambiare, la loro crescita individuale, il loro reciproco influenzarsi e i sentimenti nutriti l’una per l’altra: sentimenti di amore, stima e odio, che alimenteranno un rapporto vero, destinato a durare nonostante la distanza non soltanto fisica, ma soprattutto culturale. Distanza che riguarderà principalmente le loro diverse scelte di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *